SESSO Tantrico

Di sicuro, una pratica spirituale in cui il corpo non è in antitesi con lo spirito, ma è anche un mezzo per accedere all’illuminazione, è un concetto particolarmente difficile da capire per la nostra cultura.


Cos'è il Tantra?
Il Tantra è collegato alla sessualità in quanto lavora con la potente energia creativa, la kundalini,
che ha sede nell'osso sacro e in generale nel bacino.
Lo scopo ultimo del Tantra è l'espansione della coscienza e l'approfondirsi della consapevolezza,
dirigendo la potenza dei centri energetici (chakra) inferiori verso il cuore,
trasmutando così l'energia e la carica sessuale in un amore intimo ed ampio.
Il risultato è una sensazione di benessere, apertura, estrema sensibilità e risveglio interiore.
A livello spirituale ci si concede l'opportunità di un'unione profonda.
I COINVOLGIMENTIi tantrici sono un'esperienza di profonda conoscenza di se stessi,
che passa attraverso il sentire.
Interagendo sul corpo con il contatto si apre uno spazio di amore,
cura e affidamento nel quale ci si può abbandonare completamente,
rimanendo coscienti e sensibili nei confronti dell'Essere per come si manifesta nel momento presente.
In questo stato si può percepire l'Essenza e il Divino, in se stessi e nella relazione.
In caso di blocchi o limiti, li si può sentire, conoscere ed eventualmente sciogliere, in una condizione di piacere, naturalezza e fluidità. Può includere la parte intima – stimolazione delle zone erogene con l’arrivo allo stato estasiatico.
Il tantra indiano è una variante antica della SESSUALITA' DI COPPIA orientale.
Libera la via per la circolazione dell’energia e del piacere nel corpo e arricchisce di benessere.
Il tantra si basa su un principio fondamentale: il desiderio e il profondo rispetto altrui
attraverso il contatto intimo che si instaura e crea le condizioni favorevoli per il piacere sensuale.
La maggior parte delle religioni sostengono che si possa avere o il piacere fisico o la crescita spirituale,
ma non entrambe.
Il Tantra e’ decisamente in disaccordo con questa visione e professa che il piacere fisico e sensuale sono la chiave per la crescita spirituale; senza il primo non si puo’ perseguire la seconda.
Il Tantra sostiene che lavorando sul corpo sia possibile eliminare le tossine che sono state accumulate,
facitare la guarigione e l’integrazione con l’energia spirituale che ci circonda.
Insieme di dottrine e di pratiche millenarie volte all'espansione dell'ordinario stato di coscienza.
La parola Tantra può assumere una vastissima gamma di significati: essa indica allo stesso modo la trama del tessuto, la spola, una dottrina mistica o magica, un'opera scientifica ma anche lo svolgimento di una cerimonia, la continuità, la successione e la discendenza.
Come si può vedere tentare di definire questo termine è tanto arduo quanto necessario al fine di evitare fraintendimenti; esso deriva dalla radice tan - «espansione» - e tra - «liberazione»: con la parola tantra indicheremo dunque un insieme di dottrine e di pratiche millenarie volte all'espansione dell'ordinario stato di coscienza.
Questo ampliamento della consapevolezza include tutti gli aspetti della vita ed il Tantra è l'unica disciplina in cui viene compiuta la difficile sintesi tra gioiosa accettazione e liberazione.
Il Tantra è una filosofia nata in India circa 5000 anni fa e aderisce alla dottrina della femminilità, secondo la quale l’amore e la sessualità derivano da un’attività spirituale.
E’ unA FUSIONE che sveglia tutti i vostri sensi. L’ambiente e la personalità della vostra COMPAGNA creano un’atmosfera unica per la vostra unione.
Il silenzio, la musica etnica rilassante, le candele, i fiori, l’incenso e il delicato tocco di una piuma in combinazione con un olio caldo.
Il vostro corpo comincerà a sentire i più dolci tocchi della vostra patner sintonizzandosi con la propria spiritualità.
Il Tantra non trascura nessuna parte del corpo: al contrario, esso lavora su tutti i chakra per intensificare la vostra energia sessuale.
Onde di sensazioni rifluiranno e scorreranno attraverso il vostro corpo.
L’aspetto più importante è il vostro piacere e la vostra mente che risveglierà energie che non conoscevate.
Il lingua Italiana fa fatica a definire esattamente il termine, e più ancora il concetto, di Tantra.
Al tempo stesso pratica di vita, filosofia e religione, il tantrismo raggiunge la sua massima diffusione in India nel VI secolo d.c. ma sua superficie interpretazione dei suoi dogmi, ricondotti al solo rapporto tra sesso e religione, gli causarono ostilita' e un lungo oblio. Solo in tempi recenti è stato riportato alla luce il vero insegnamento del Tantra: espansione della consapevolezza e la manipolazione delle energie.
Il Tantra rispetta i limiti di chi lo offre e chi lo riceve, è l’espressione del rispetto verso il corpo e la mente di entrambi i patner.
La vostra sessualità si svilupperà imparando ad accettare e percepire l’essere sfiorati senza dare nulla in cambio.
Se reagirete al tocco toccando a vostra volta, perderete l’energia che guadagnate attraverso il Tantra.
Il TANTRA è unico, sia per rilassarsi che per superare problemi sessuali di uomini e donne.


Anche se per la nostra cultura non è scontato, è importante capirlo, perché l’equilibrio spirito/fisico di cui parliamo spesso passa anche per una piena accettazione del nostro corpo e della nostra sessualità.

”.

Le pratiche tantriche hanno lo scopo di trasformare la “percezione ordinaria” di noi stessi e del mondo che ci circonda, in una “visione pura” in cui ogni esperienza diventa favorevole alla liberazione e all’illuminazione.

Le pratiche tantriche includono effettivamente alcune pratiche “sessuali”, ma va detto però che queste ultime sono una minima parte e ci si arriva peraltro solo quando il praticante è giunto ad un elevato livello di consapevolezza spirituale e ad una certa abilità con le tecniche di meditazione.

Ogni aspetto della vita contribuisce al raggiungimento dell’illuminazione, perché ogni aspetto dell’esperienza umana è fonte di crescita spirituale.

Insomma, praticare il Tantra non è né ovvio né banale e non si limita di certo a “tecniche amorose” o qualcosa del genere!

Però ci offre una lezione importante, a disposizione di tutti quanti: la sessualità, come si crede comunemente, non è in contrapposizione con lo spirito, ma si integra perfettamente in un percorso di crescita spirituale.

vedi il video
qui sotto ..clicca
sul link

www.youtube.com/watch




siete curiosi ?
bene..allora cliccate sul link qui sotto ... buona lettura :-)


La sessualità


http://www.isolafelice.info/tantrismo.htm












Ho conseguito il corso di Neo Reiki Usui nel 1999..
sono al secondo livello e mi ha davvero iniziato a vivere una nuova vita..
molto piu attenta alla crescita personale e spirituale!

clicca il link qui sotto ...

http://www.reiki.it/reiki/



IL CENTRO DEL MONDO

il centro del mondo

"THE SECRET SENSATION"

(Mark Kostabi)

.."Sei sempre così il centro del mondo..

..il viaggio potente nel cuore del tempo andata e ritorno"..


(Ligabue)

clicca il link qui sotto ...



Le pratiche sessuali tantriche
e (assai simili alle pratiche sessuali taoiste) si basano sull'inversione dei processi naturali.
La componente "attiva" diventa quella femminile: l'uomo, sia nelle pratiche di
visualizzazione che nell'atto sessuale vero e proprio, si predispone ad accogliere nel proprio organismo l'energia femminile "fredda" e "ascendente" ed a trasformarla in energia maschile "calda" e "discendente"che a sua volta viene assorbita dall'organismo della donna e trasformata di nuovo in energia femminile.

La pratica sessuale tantrica non è finalizzata alla ricerca del piacere e questa è una delle cose più difficili da comprendere per gli occidentali: non si tratta di applicare lo yoga al sesso per godere di più, ma di "indirizzare coscientemente l'energia sessuale nei Chakra per attivarli ".
Durante un'atto sessuale "normale" ,una volta avvenuta la penetrazione ,le carezze, i baci, i movimenti pelvici, hanno lo scopo di aumentare la temperatura interna della vagina.
Una volta raggiunta una temperatura di 39° centigradi avviene l'eiaculazione e il liquido prostatico (l'acqua maschile per alcuni testi Tantrici e Taoisti) trasporta gli spermatozoi (la neve) all'interno dell'organismo della donna fino all'utero dove l'unione di una cellula maschile con una cellula femminile darà vita ad un terzo individuo.
Secondo le teorie tantriche è possibile distribuire l'energia sessuale nel corpo dell'uomo e della donna in maniera da costituire una specie di circuito energetico:il corpo femminile e il corpo maschile, uniti,ad esempio, nella posizione del doppio loto(l'uomo seduto in "padmasana" e la donna seduta sopra di lui) diventano le due metà di un unico essere con l'energia femminile che circola lungo la colonna vertebrale dell'uomo e l'energia maschile che circola in quella della donna.


Praticamente si tratta di visualizzare una corrente (un gas o un liquido) fredda (argentea o bianca) che penetra nell'uomo attraverso gli organi sessuali, risale lungo la spina dorsale e ,trasformatasi in una corrente calda (aurea o rossa), entra attraverso la bocca (o a volte il sesto Chakra) nella donna,scende lungo la spina dorsale e, trasformatasi in corrente fredda,penetra di nuovo nell'uomo attraverso gli organi genitali.
Una volta "aperto il circuito" i due praticanti si concentrano sulla "attivazione" contemporanea dei loro Chakra.
Le pratiche sessuali tantriche,sia per ragioni fisiche che per ragioni"culturali" sono di difficilissima attuazione e si traducono quasi sempre in un'inutile (dal punto di vista dell'Alchimia Interiore) "competizione".

Per due amanti che sono affiatati e appassionati la pratica tantrica si trasformerà quasi sempre in una gara (lontanissima dalle finalità dei Tantra) in cui l'uomo cercherà di ritardare il proprio orgasmo al solo scopo di prolungare (o credere di prolungare) il piacere della donna e sentirsi più potente, mentre la donna,dopo un po', comincerà più o meno consciamente,ad accelerare il movimento pelvico e a contrarre i muscoli delle cosce e della vagina per indurre l'uomo ad eiaculare.

Tra l'altro, nel maschio,una contrazione eccessiva o un uso errato dei muscoli utilizzati per ritardare l'emissione di sperma può provocare danni irreparabili alla prostata, ai reni e al cuore.Il perfetto controllo dei muscoli interni,l'esatta postura della spina dorsale, il dominio delle emozioni,l'interruzione del "dialogo interiore" necessari per certe pratiche(non a caso tenute segrete per secoli) sono quasi impossibili da ottenere.
Per evitare danni fisici,frustrazioni, nevrosi e il manifestarsi di perversioni di vario genere è meglio non tentare neppure di applicare all'atto sessuale le tecniche e posizioni imparate in qualche libro o in qualche stage di "sesso Tantrico",ma può essere interessante conoscere la teoria (più o meno scientificamente plausibile)che sta alla base dello Yoga Tantrico:

l'eccitazione sessuale, nel maschio, ha lo scopo di far produrre al suo organismo un maggior numero di spermatozoi e di aumentare la loro Energia Cinetica.
Più dinamici saranno gli spermatozoi più grande sarà la possibilità che uno di loro riesca a fecondare un ovulo femminile.
Per garantire questo aumento di Energia Cinetica il corpo del maschio fa un lavoro tremendo il respiro si fa più veloce,il cuore batte più in fretta,i muscoli si contraggono il bacino comincia a muoversi più velocemente…
Se ,un attimo prima dell'orgasmo mediante
-la regolarizzazione della respirazione,
-il rilassamento dei muscoli delle gambe,delle braccia, del collo, del petto,
-la contrazione dei muscoli sottili del glande in coincidenza con la fase inspiratoria,
-la contrazione dei muscoli dell'ano e del perineo,
-la contrazione dei glutei e la contemporanea "spinta in basso" dell' osso sacro,
si arresta l'emissione del liquido seminale,gli spermatozoi fanno marcia indietro e,in qualche maniera (energia di dissoluzione dei legami molecolari), restituiscono all'organismo l'energia in eccesso: il Fuoco.
A questo punto si immagina che, mediante la contrazione in fase inspiratoria dei muscoli sottili del glande nel maschio e la contemporanea spinta verso l'esterno in fase espiratoria nella donna gli umori e gli ormoni femminili (l'Acqua),penetrino nel ventre maschile.
Qui grazie al "Fuoco"maschile l'energia femminile si trasforma in vapore e sale lungo la spina dorsale fino alla testa dove si trasforma di nuovo in fuoco.
In pratica il corpo viene considerato come un laboratorio alchemico nel quale i processi fisici (il passaggio di stato da acqua a vapore) e i processi chimici (l'attivazione dei vari Chakra) avvengono grazie all'energia prodotta dall'eccitazione sessuale.